linfodrenaggio napoli

Linfodrenaggio

Cos’è, a cosa serve in ambito estetico, quali sono i benefici e le controindicazioni del Linfodrenaggio Manuale Vodder?

In questo focus, rispondiamo a diverse domande per la gioia di tutte quelle donne che vogliono risolvere il problema delle gambe gonfie, pesanti, ritenzione idrica, disturbi circolatori e linfatici, edemi, insufficienze venose, cellulite, inestetismi cutanei del viso e del corpo.

Questo esclusivo trattamento fisioterapico, che rientra nell’ambito della FisioEstetica, serve a drenare i liquidi in eccesso, a rendere più tonica, elastica e luminosa la pelle. Ecco perché viene raccomandato nei trattamenti viso/corpo anti-age.

E’ uno dei trattamenti più richiesti nel nostro Centro che offre una prima visita gratuita per pianificare un programma personalizzato.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sul Linfodrenaggio gambe, viso, quali sono le tecniche del drenaggio linfatico manuale (DLM) scoperte dal biologo danese Emil Vodder e pubblicate nel 1936.

Abbiamo scelto il metodo Vodder perché è il più efficace nel mondo.

Linfodrenaggio Manuale Vodder ad azione selettiva: perché funziona

L’azione del Linfodrenaggio è selettiva nel senso che si concentra esclusivamente nelle zone del corpo colpite da eccessiva riduzione del circolo linfatico. Le aree specifiche che interessano il sistema linfatico sono linfonodi, noduli linfatici, milza e timo.

Il metodo Vodder è il fiore all’occhiello della FisioEstetica che combina la Fisioterapia con la Medicina Estetica indolore e non invasiva. Cura la causa del disturbo responsabile di inestetismi e imperfezioni del viso e del corpo. Mentre si occupa della tua salute, ti restituisce forza e bellezza.

Il Linfodrenaggio metodo Vodder si basa su modalità di esecuzione diverse da altri tipi di massaggio: ecco perché viene chiamato massaggio linfatico. Interviene su vasi e stazioni linfatiche e può essere eseguito solo da professionisti abilitati.

La sua efficacia dura nel tempo.

Linfodrenaggio Manuale Vodder: a cosa serve in Estetica

Nel campo della FisioEstetica, il massaggio linfatico risulta efficace nel:

  • Combattere edemi, ritenzione idrica e cellulite eliminando i liquidi in eccesso;
  • Trattare insufficienze venose, disturbi della circolazione e del sistema linfatico;
  • Migliorare l’aspetto e la salute delle gambe;
  • Trattare inestetismi estetici (eczemi, dermatiti, acne rosacea e vulgaris), lividi ed esiti cicatriziali post-intervento di chirurgia plastica o estetica (cheloidi, lifting, liposuzione, blefaroplastica);
  • Migliorare la tonicità, elasticità e luminosità cutanea del viso e del corpo. Attenua le linee sottili e le rughe, interviene anche sul gonfiore perioculare.

Il drenaggio linfatico viene eseguito non solo a scopo curativo ma preventivo per rallentare al massimo l’invecchiamento dei tessuti, in particolare cute e tessuto sottocutaneo.

Linfodrenaggio metodo Vodder: seguire il percorso della linfa

Perché può essere eseguito solo da professionisti qualificati?

Perché non si tratta del solito massaggio rilassante.

Lo specialista deve conoscere perfettamente le aree da trattare e l’intero corpo umano. Con le giuste manipolazioni deve ‘assecondare’ il percorso del sistema linfatico, seguire il ‘viaggio’ della linfa allo scopo di favorire il drenaggio dei liquidi per stimolare il circolo linfatico.

Indipendentemente dalla zona trattata, si inizia sempre dallo ‘scarico del collo’, con i suoi linfonodi, lì dove la linfa si incontra con il circolo sanguigno. Lo scarico del collo viene eseguito sul collo ma anche su parte del viso e sulle clavicole.

Dopo questo immancabile massaggio preliminare, si procede trattando le zone del corpo sofferenti eseguendo lievi movimenti pressori sulla cute, delicati e lenti, con spinte tangenziali.

I movimenti essenziali sono le spinte circolari e rotatorie, i movimenti erogatori e a pompaggio che devono essere eseguiti con una manualità perfetta (dolce, decisa, progressiva) a livello di cute e sottocute, non sulla fascia muscolare. I movimenti dell’operatore devono essere armonici, lenti e ritmici per rispettare i parametri fisiologici del deflusso linfatico senza provocare spasmi dei vasi linfatici.

Il Linfodrenaggio deve essere eseguito con le mani, senza l’uso di oli o creme: i muscoli del paziente non devono essere in tensione.

Linfodrenaggio Manuale Vodder: azioni e benefici

Il massaggio linfodrenante, favorendo la circolazione linfatica, apporta una serie di benefici per la salute che fa sempre rima con benessere e bellezza.

In ambito estetico, per il trattamento anti-age (viso e corpo) le sue azioni terapeutiche sono:

  • Antiedematosa per combattere il gonfiore causato da accumulo di liquidi tra cellule che il sangue non è in grado di eliminare completamente. L’effetto drenante facilita il deflusso di liquidi stagnanti contrastando cellulite, edemi, gonfiori, ritenzione idrica, sgonfiando le gambe e migliorandone l’aspetto;
  • Stimolante della microcircolazione. Aiuta i capillari ad eliminare liquidi in eccesso migliorando l’ossigenazione e prevenendo disturbi come cellulite e couperose;
  • Rigenerante in quanto, contribuendo a nutrire i tessuti e restituire l’equilibrio idrico, rende la pelle del viso e del corpo più tonica, elastica, luminosa e compatta;
  • Immunizzante in quanto massaggiare i linfonodi porta al rafforzamento delle difese immunitarie ed alla resistenza contro le infezioni (si pensi ad acne o ferite);
  • Cicatrizzante per accelerare il processo di guarigione di piaghe o ulcerazioni (in caso di diabete);
  • Rilassante delle fibre muscolari per riequilibrare il sistema neurovegetativo, eliminare stress, aumentare la flessibilità, stimolare la vitalità ed il flusso energetico.